Telecomunicazioni

INVERTER

I condizionatori con tecnologia ad Inverter  permettono di ottenere un notevole risparmio energetico con vantaggi anche in termini di confort termico ed acustico; nello specifico la regolazione della temperatura è ottenuta tramite la variazione di velocità di rotazione del compressore.

Questa soluzione presenta molti vantaggi:

  • La temperatura e l’umidità sono mantenute assolutamente costanti durante tutto l’arco della giornata, indipendentemente dalla temperatura esterna.
  • Il compressore assorbe solo la corrente necessaria che, dopo un breve periodo di assestamento, si mantiene circa al 20-30% del consumo massimo. Questo consente di utilizzare anche 3 macchine contemporaneamente ad un grosso elettrodomestico quale lavatrice, forno, lavastoviglie, ecc. con un normale contratto da 3.3 KW/ora.
  • Non fermando mai il compressore si annullano i consumi dovuti alla mancata efficienza del ciclo frigorifero nei primi minuti di avviamento.
  • La temperatura dell’aria in uscita (nel funzionamento completamente automatico) viene regolata in modo da garantire una umidità relativa del 50%.
  • Il consumo generale è ridotto del 30% rispetto ai CONDIZIONATORI TRADIZIONALI
  • L’impianto è assolutamente “godibile” anche nelle mezze stagioni quali maggio e settembre, mesi nei quali i CONDIZIONATORI TRADIZIONALI risultano male utilizzabili in quanto non appena il compressore si accende produce già troppo freddo e quindi è costretto a restare spento per lunghi periodi con conseguente impossibilità di rimuovere l’umidità presente nell’ambiente.
  • Potendo azionare il compressore ad una velocità pari al 130% della tipica, si ottiene il vantaggio di avere una macchina con una potenzialità frigorifera pari al modello superiore nella versione tradizionale. Ciò comporta un intervento molto più rapido quando è veramente necessario, e riduce il divario di prezzo introdotto da una tecnologia decisamente più avanzata. Le macchine ad inverter infatti costano e rendono circa come la macchine di taglio superiore tradizionali, senza avere però tutti gli svantaggi di queste.
  • Quasi tutti i costruttori producono le macchine ad inverter solo nella versione a POMPA DI CALORE con il vantaggio di potere quindi scaldare nel periodo invernale

CONTROLLORE ASC2011

Il Controllore ASC2011 installato a bordo dei condizionatori per gestirne il funzionamento,  controlla anche in maniera simultanea sistemi free-cooler e free-cooling, garantendo il controllo dell’intera climatizzazione dei locali tecnologici e similari dove oltre a garantire quanto sopra elencato assicura alti livelli di affidabilità.

La molteplicità di ingressi ed uscite rendono l’ASC2011 pur essendo una elettronica dedicata, flessibile quasi come un PLC.

KIT FREE-COOLER (terzo ventilatore)

Soluzione studiata per consentire il risparmio energetico anche in quei siti dove siano stati precedentemente installati condizionatori sprovvisti di sistema free-cooling.

L’unità comprende: sistema di immissione aria (ventilatore free-cooler) e sistema di estrazione aria (serranda di sovrapressione).

Ambienti industriali

La serie di condizionatori per ambienti industriali è un’ottima soluzione se si ha la necessità  di operare in ambienti molto polverosi, con vibrazioni ed elevate temperature.

Questa Serie comprende varie tipologie che variano a seconda dell’applicazione:

CUS: I condizionatori della Serie CUS sono stati ideati per raffreddare quadri elettrici e container e  vanno installati a pavimento, su superfici orizzontali; l’aria viene presa e rinviata nell’ambiente da condizionare tramite convogliatori e tubi flessibili coibentati.

RTU: I condizionatori della Serie RTU sono stati ideati per raffreddare le cabine di manovra delle gru e vanno installati su superfici orizzontali poste al di sopra della cabina di controllo; l’aria da trattare viene presa e rinviata nella cabina tramite dei tubi flessibili coibentati.

ACU-F: I condizionatori della Serie ACU-F sono stati ideati per raffreddare le cabine di manovra delle gru e vanno installate a zaino su una parete libera della cabina; l’aria da trattare viene presa dall’ambiente da condizionare attraverso un’apertura presente sul lato interno del condizionatore e vi viene rinviata tramite un tubo flessibile coibentato da fissare sulla parte superiore.

ACU-P: I condizionatori della Serie ACU-P sono stati ideati per raffreddare le cabine di manovra delle gru e vanno installate a zaino su una parete libera della cabina; l’aria da trattare viene presa e rinviata nell’ambiente da condizionare direttamente tramite le aperture presenti sul lato interno del condizionatore.

ACU-Q: I condizionatori della Serie ACU-Q sono stati ideati per raffreddare quadri elettrici e container e vanno installate a pavimento, su superfici orizzontali; l’aria viene presa e rinviata nell’ambiente da condizionare tramite soffietti dotati di giunti antivibranti per la canalizzazione dell’aria.

Oltre a garantire una linea di prodotti standard, Ethra Tech (già AEA) propone soluzioni custom a seconda delle necessità applicative.

Sale CED

I condizionatori monoblocco da interno della serie Sale CED, sono l’ideale per installazioni su room, sale apparati, CED e locali tecnologici in genere e si suddividono in due categorie:

  • ad aria con condensante remota
  • ad acqua

I condizionatori ad aria sfruttano l’evaporazione e l’espansione del gas per raffreddare l’aria trattata che viene immessa nel locale, mentre la soluzione ad acqua sfrutta l’acqua raffreddata esternamente che introdotta nel condizionatore viene poi immessa nel locale.

La struttura può essere realizzata a singola e doppia anta a seconda della capacità frigorifera richiesta.

I condizionatori per Sale Ced possono essere equipaggiati con e senza free-cooling. Nelle versioni con free-cooling, l’aria ripresa dall’esterno può essere canalizzata posizionando il canale di adduzione nella parte alta superiore o nella parte alta posteriore a seconda delle esigenze.

L’aria di processo può essere veicolata in diverse modalità:

  • dal basso orizzontale a dislocamento (DISLOCAMENTO) – Ripresa dell’aria in alto (a tetto), mandata in basso frontale, bassa velocità
  • dal basso orizzontale (CONVENZIONALE) – Ripresa dell’aria in alto (a tetto), mandata in basso frontale
  • verso il basso verticale (SOTTOPAVIMENTO) – Ripresa dell’aria in alto (a tetto), mandata in basso sottopavimento
  • verso l’alto (ALTO-FRONT) – Ripresa dell’aria dal basso frontale, mandata verso l’alto (a tetto)

SISTEMI OUTDOOR_INDOOR

Questo tipo di soluzione è l’ideale per il raffreddamento di quadri elettrici e similari e comprende sistemi di condizionamento e scambiatori di calore.

Condizionamento

La vasta gamma di tipologie di condizionatori permette varie modalità d’istallazione:

  • a soffitto (serie ROOF);
  • orizzontalmente sulle pareti esterne (serie ORZ);
  • verticalmente sulle pareti esterne tipo zaino (serie AL);

Il funzionamento si basa sul principio del ciclo frigorifero, quindi del trasferimento del calore tramite un fluido (refrigerante) che assorbe calore nell’evaporatore e cede calore nel condensatore; il tutto avviene in un circuito ermeticamente chiuso. Il fluido è spinto da un compressore ad azionamento elettrico.

Tutti i modelli sono con condensatore ed evaporatore ad aria forzata, dotati di ventilatori radiali, questo per migliorare le prestazioni e l’uniformità della temperatura all’interno del cabinet favorendone il raffrescamento; inoltre sono corredati di sistema di regolazione della temperatura ed una grande molteplicità di accessori che li rendono configurabili per assolvere a più funzioni.

Scambiatori di calore

Le unità con scambio termico sono di tipo monoblocco, progettate e realizzate espressamente per lo smaltimento del calore in quadri elettrici e similari. Costruite per essere installate sulle pareti esterne del quadro elettrico (posizionamento a zaino); la loro conformazione le rende adatte per molteplici applicazioni.

Il funzionamento si basa sul principio dello scambio termico tra flussi d’aria, senza miscelazione, attraverso una batteria in alluminio a flussi incrociati.

Tutti i modelli sono dotati di ventilatori radiali per provocare i moti convettivi forzati che asportano il calore; inoltre sono corredati di sistema di regolazione della temperatura ed una grande molteplicità di accessori che li rendono configurabili per assolvere a più funzioni.

Raffreddamento cabinet

Cabinet Outdoor

I cabinet outdoor sono armadi di tipo monoblocco di dimensioni contenute destinati ad alloggiamento di apparati per telecomunicazione e similare.

Questo prodotto nasce principalmente per un utilizzo in ambienti esterni come in siti rurali , siti urbani (Cabinet stradali) e applicazioni similari e le sue caratteristiche meccaniche ne permettono di limitare al minimo le attività di posa in opera.

Il peso contenuto, le dimensioni ridotte, il telaio a forte spessore, l’estrema resistenza alle condizioni ambientali e la robustezza della struttura permettono la trasportabilità dei cabinet completamente assemblati ed equipaggiati.

Il prodotto comprende: una struttura meccanica, un impianto di gestione e distribuzione dell’energia ed un sistema di smaltimento del calore generato dalla dissipazione degli apparati interni.

Il prodotto è stato progettato seguendo il criterio dell’antivandalismo, pertanto l’unica possibilità di accesso risulta la porta di servizio corredata di robusta maniglia con chiave, tutte le altri parti si possono asportare solo intervenendo dall’interno.

La struttura è composta da un telaio rigido dove i montanti permettono di alloggiare apparati a passo rack 19”, inoltre il cabinet è isolato termicamente in modo da garantire la impermeabilità del calore prodotto dall’irraggiamento solare

sulle pareti interessate.

L’impianto di gestione e distribuzione dell’energia, allogato su apparati rack, si divide in due parti di cui la prima consiste nella gestione di energia, la seconda nella distribuzione. Entrambe sono realizzate in base alle necessità applicative.

Lo smaltimento del calore si può ottenere tramite l’azione di un sistema frigorifero ad espansione diretta di refrigerante oppure attraverso l’estrazione e ricambio di aria.

Smaltimento calore con sistema frigorifero

Il condizionatore, integrato con la struttura dell’armadio, si compone di: condensatore, evaporatore, compressore ed

organi di regolazione.

In questo tipo di soluzione, la regolazione della temperatura avviene tramite un termostato elettromeccanico che agisce sul compressore, con possibilità di variare il punto di lavoro in modo manuale.

La parte condensante ed evaporante sono tra di loro completamente separate e segregate così come è isolato il vano apparati permettendo al cabinet di avere un grado di protezione meccanica IP55

Il sistema di condizionamento va dimensionato in base alla necessità applicativa

Smaltimento calore con estrazione aria

In questo modello, il processo avviene tramite ventilatori che possono essere alloggiati a soffitto o nella parete posteriore del cabinet.

Il processo è molto semplice ed efficace: dei ventilatori estraggono aria calda dall’interno mentre aria fresca viene introdotta attraverso delle griglie provviste di filtri che ostacolano l’ingresso di impurità.

Anche in questo caso, la regolazione della temperatura avviene tramite un termostato elettromeccanico che agisce sulle ventole, con possibilità di variare il punto di lavoro in modo manuale.

Il valore della temperatura interna è comunque legato al valore di quella esterna.

Questa soluzione permette di avere un elevato grado di protezione meccanica adeguata all’azione degli agenti atmosferici.

Refrigerazione automotive

Unità refrigeranti autonome monoblocco con condensazione ad aria, espressamente progettate e realizzate per operare in celle frigorifere fisse o in container refrigerati di veicoli commerciali addetti alla distribuzione.

I refrigeratori della Serie Refrigerazione Automotive sono stati ideati per mantenere all’interno della cella una temperatura programmabile compresa nell’intervallo da -20°C a 10°C; la temperatura desiderata si può agevolmente impostare per mezzo di un termostato digitale.

Il funzionamento si basa sul principio del ciclo frigorifero, quindi del trasferimento del calore tramite un fluido (refrigerante) che assorbe calore nell’evaporatore e cede calore nel condensatore; il tutto avviene in un circuito ermeticamente chiuso. Il fluido è spinto da un compressore ad azionamento elettrico.

L’ampio range di temperature operative rende questi refrigeratori adatti a molteplici applicazioni:

se impostati a temperature maggiori di 0°C, possono essere impiegati per lo stoccaggio ed il trasporto di cibi, bevande o di

altri beni che necessitano di essere perennemente conservati a queste temperature; se impostati a temperature inferiori, sono indicati per lo stoccaggio ed il trasporto di alimenti congelati e surgelati.

I refrigeratori della Serie Refrigerazione Automotive sono costituiti da una struttura portante in acciaio zincato rivestita da un’elegante scocca di copertura in plastica ABS termoformata: questo materiale conferisce al refrigeratore leggerezza e semplicità di accesso alle parti interne per manutenzione ed allo stesso tempo un elevato grado di resistenza agli agenti atmosferici inclusi i raggi U.V..